Corona Borealis


Corona Borealis


Nome italianoCorona Boreale

Stelle
maggiori
alpha Coronae BorealisGemmamagn. 2,2AR: 15h 34m 41.26sDec: +26 42' 53.2"

DescrizionePiccola costellazione situata tra Hercules e il Bootes. È caratterizzata da una linea di stelle disposte a mezzaluna, tra le quali spicca, simile ad una pietra preziosa sulla corona, Gemma (conosciuta anche con il nome di Alphecca).

Nella costellazione si trovano due stelle variabili. La prima, R Coronae Borealis, normalmente è di sesta magnitudine, ma all'improvviso può scendere rapidamente addirittura fino alla quattordicesima, impiegando poi qualche mese per tornare all'originario splendore. La seconda, T Coronae Borealis, si aggira di solito intorno alla decima magnitudine, ma nel 1866 e nel 1946 aumentò di luminosità fino a toccare, rispettivamente, la magnitudine 2 e 3: è probabile che in futuro ci siano altre eruzioni.

Da rilevare poi anche un paio di stelle doppie: zeta Coronae Borealis, una coppia di stelle azzurre, e ny Coronae Borealis, formata da due giganti arancioni.


Mitologia
e storia
La costellazione rappresenta la corona che Arianna indossava quando sposò il dio Dioniso.

Arianna era la figlia di Minosse, re di Creta, ed è celebre per aver aiutato Teseo ad uccidere il Minotauro, il mostro con corpo umano e testa di toro. Il Minotauro era rinchiuso in un labirinto estremamente complesso: chi avesse voluto batterlo, dunque, non solo doveva sconfiggerlo, ma doveva anche evitare di rimanere intrappolato nella sua stessa prigione. Quando Teseo entrò nel labirinto per affrontare il Minotauro, Arianna gli diede un gomitolo di filo, affinché egli lo legasse all'entrata e lo svolgesse man mano che avanzava all'interno dell'edificio. Così, dopo aver ucciso il mostro, Teseo riuscì a trovare la via d'uscita semplicemente riavvolgendo il filo.

Ma Teseo si dimostrò ingrato nei confronti di Arianna: dopo essere salpato assieme a lei, la abbandonò sull'isola di Nasso, in mezzo al mare Egeo. Mentre la fanciulla era seduta tristemente sulla spiaggia, Dioniso la vide e se ne invaghì: dopo le loro nozze, il dio lanciò la corona indossata da Arianna in cielo, dove i gioielli che la abbellivano si tramutarono per sempre in astri.


Torna alla pagina delle costellazioni.