Taurus


Taurus


Nome italianoToro

Stelle
maggiori
alpha TauriAldebaranmagn. 0,9AR: 04h 35m 55.23sDec: +16 30' 33.8"
beta TauriEl Nathmagn. 1,7AR: 05h 26m 17.51sDec: +28 36' 27.0"
zeta Taurimagn. 3,0AR: 05h 37m 38.68sDec: +21 08' 33.1"
eta TauriAlcyonemagn. 3,0AR: 03h 47m 29.07sDec: +24 06' 18.4"

DescrizioneCostellazione dello zodiaco, attraverso la quale il Sole transita dalla metà di maggio alla fine di giugno. Situato a nord di Orion, il Taurus è una costellazione ricca di oggetti interessanti.

Anzitutto la stella più splendente, Aldebaran: essa è una gigante arancione che con la sua magnitudine 0,9 si pone al tredicesimo posto tra le stelle in ordine di luminosità; è situata a 68 anni luce da noi. Tra le altre stelle della costellazione, sono da segnalare anche alcune doppie: theta e kappa Tauri, separabili ad occhio nudo; sigma Tauri, una coppia di stelle bianche visibili al binocolo; phi e chi Tauri, osservabili con piccoli telescopi.

La costellazione del Taurus ospita due celeberrimi ammassi aperti: le Hyades e le Pleiades. Le Hyades sono circa duecento stelle radunate in un gruppo molto largo, distante circa 150 anni luce: ad occhio nudo si vede circa una dozzina di stelle dell'ammasso, disposte nella caratteristica forma a V, nei pressi di Aldebaran.

M45Le Pleiades, M45, sono altre duecento stelle raggruppate in uno spazio più ristretto: ad occhio nudo se ne vedono almeno sei, la più splendente delle quali è Alcyone, di terza magnitudine. Questo ammasso, giustamente ritenuto il più bello del cielo, si trova all'incirca a 415 anni luce da noi.

M1Vicino a zeta Tauri è collocato M1, ciò che rimane della supernova che fu vista esplodere nel 1054 dopo Cristo. Viene comunemente denominata Crab Nebula, per via della sua somiglianza con le chele di un granchio: osservata con piccoli strumenti appare come una tenue nebulosità, mentre si mostra in tutta la sua bellezza in fotografie a lunga esposizione.


Mitologia
e storia
Zeus si era invaghito di Europa, la figlia del re di Fenicia. Un giorno vide la fanciulla mentre giocava sulla spiaggia assieme alle sue ancelle: assunte le fattezze di un bel toro bianco, il re degli dei comparve in mezzo a loro e docilmente si lasciò accarezzare. Visto che l'animale era del tutto mansueto, Europa gli salì sulla groppa: a quel punto il toro entrò nel mare e nuotando prese rapidamente il largo. Zeus condusse Europa sull'isola di Creta, dove le rivelò la sua vera identità e giacque con lei. E per ricordare questa avventura amorosa, il re degli dei disegnò un toro tra le stelle.

Le Hyades rappresentano le ninfe che allevarono il neonato Dioniso nutrendolo di latte e miele.
Le Pleiades sono invece le sette figlie di Atlante e dell'oceanina Pleione: Alcyone, Asterope, Celaeno, Electra, Maia, Merope, Taygeta. In realtà le stelle agevolmente visibili ad occhio nudo sono solo sei: Eratostene sostiene che la Pleiade più fioca sia Merope, perché fu la sola a sposare un mortale e si vergogna di tale matrimonio. Gli astronomi non si sono attenuti a questa spiegazione, visto che la Pleiade più debole è Asterope.


Torna alla pagina delle costellazioni.