Corvus


Corvus


Nome italianoCorvo

Stelle
maggiori
beta Corvimagn. 2,8AR: 12h 34m 23.24sDec: -23 23' 48.1"
gamma CorviGienahmagn. 2,8AR: 12h 15m 48.40sDec: -17 32' 31.0"
delta CorviAlgorabmagn. 3,1AR: 12h 15m 48.40sDec: -16 30' 55.3"
epsilon Corvimagn. 3,2AR: 12h 10m 07.50sDec: -22 37' 11.0"

DescrizionePiccola costellazione a sud della Virgo. È caratterizzata da un trapezio di stelle che si aggirano intorno alla terza magnitudine.

Non vi sono oggetti di particolare rilievo, a parte una doppia, delta Corvi, una stella bianca accompagnata da una stella di ottava magnitudine: è separabile con un piccolo telescopio.


Mitologia
e storia
La storia del corvo è raccontata da Ovidio nei Fasti. Apollo aveva mandato il corvo a prendere dell'acqua da una sorgente con una coppa. Mentre era in volo, l'animale vide un albero di fico carico di frutti ancora acerbi e dimenticando il suo incarico si fermò ad aspettare che i fichi maturassero. Dopo che, passati parecchi giorni, il corvo si fu saziato di quei frutti, cercò un pretesto per giustificarsi di fronte ad Apollo: trovò un'idra e la portò dal dio, raccontandogli che quel serpente gli aveva impedito di attingere alla sorgente. Ma Apollo, che aveva la facoltà di conoscere la verità, si accorse della bugia e condannò il corvo a patire la sete per sempre.

E a ricordo di questa vicenda, il dio pose insieme in cielo il Corvus, il Crater e l'Hydra. Il corvo è raffigurato mentre becca le scaglie dell'idra, che gli impedisce di raggiungere la coppa posta lì vicino.


Torna alla pagina delle costellazioni.