Virgo


Virgo


Nome italianoVergine

Stelle
maggiori
alpha VirginisSpicamagn. 1,0AR: 13h 25m 11.61sDec: -11 09' 40.6"
gamma VirginisPorrimamagn. 2,9AR: 12h 41m 39.68sDec: -01 26' 57.7"
epsilon VirginisVindemiatrixmagn. 3,0AR: 13h 02m 10.64sDec: +10 57' 32.9"
zeta Virginismagn. 3,4AR: 13h 34m 41.63sDec: -00 35' 45.7"

DescrizioneCostellazione dello zodiaco, attraverso la quale il Sole transita dalla fine di settembre alla fine di ottobre. Il Sole si trova nella Virgo al momento dell'equinozio autunnale, cioè quando attraversa l'equatore da nord a sud: ciò accade intorno al 23 settembre.

La stella più splendente della costellazione è Spica ("spiga" di grano, in latino), di colore bianco-azzurro e lontana 260 anni luce. Gamma Virginis è una coppia di stelle bianco-gialle che ruotano l'una intorno all'altra con un periodo di 172 anni. Attualmente si stanno avvicinando e quindi diventa sempre più difficile distinguerle: la massima vicinanza sarà raggiunta nel 2007, poi torneranno ad allontanarsi.

M87M104La Virgo contiene un enorme ammasso di galassie, collocato nella regione settentrionale della costellazione, vicino alla Coma Berenices. Gli oggetti più interessanti di questo ammasso sono M60 e M84, due galassie ellittiche di nona magnitudine, nonché M87 (a sinistra), una galassia ellittica gigante, nota anche come radiosorgente Virgo A (probabilmente al centro di questa galassia c'è un enorme buco nero). Sul confine con il Corvus, poi, si trova una galassia che non fa parte dell'ammasso: si tratta di M104 (a destra), una galassia spirale chiamata anche Sombrero per via della sua forma caratteristica.


Mitologia
e storia
Sull'identificazione di questa costellazione esistono varie versioni.

La prima sostiene che la Virgo è Dike, la dea della giustizia. Un tempo, quando la Terra viveva la mitica Età dell'oro, Dike abitava tra gli uomini, che conducevano un'esistenza felice, priva di odio e di dolore. Quando i tempi cambiarono e incominciò l'Età dell'argento, tra gli esseri umani sorsero i primi litigi, e Dike andò a rifugiarsi sulle montagne. Quando poi giunsero l'Età del bronzo e successivamente quella del ferro, gli uomini divennero preda della violenza, dell'ingiustizia e della guerra: Dike, disgustata, abbandonò la Terra e volò in cielo.

Una seconda versione identifica la Virgo con Demetra, la dea delle messi e dei raccolti. Demetra aveva una figlia di nome Persefone, che venne rapita da Ade, signore dell'oltretomba, che voleva farne la sua sposa. Demetra chiese aiuto a Zeus, re degli dei, il quale ordinò ad Ade di restituire la fanciulla: ma questa, durante la sua permanenza nel regno dei morti, aveva mangiato alcuni semi di melograno, e ciò le impediva di tornare definitivamente tra gli esseri viventi. Zeus allora stabilì che Persefone avrebbe trascorso metà dell'anno nell'oltretomba con Ade e l'altra metà sulla Terra con la madre. Per questa ragione, da allora in poi Demetra diede inizio all'alternarsi delle stagioni.

Secondo Igino, infine, la Virgo rappresenta la fanciulla Erigone (vedi la mitologia del Canis Minor).


Torna alla pagina delle costellazioni.