Hydra


Hydra - parte occidentale
Hydra - parte orientale


Nome italianoIdra femmina

Stelle
maggiori
alpha HydraeAlphardmagn. 2,2AR: 09h 27m 35.26s Dec: -08 39' 31.2"
gamma Hydraemagn. 3,3AR: 13h 18m 55.30sDec: -23 10' 17.5"
epsilon Hydraemagn. 3,5AR: 08h 46m 46.61sDec: +06 25' 07.6"
zeta Hydraemagn. 3,3AR: 08h 55m 23.64sDec: +05 56' 43.8"
ny Hydraemagn. 3,3AR: 10h 49m 37.48sDec: -16 11' 37.6"
pi Hydraemagn. 3,5AR: 14h 06m 22.29sDec: -26 40' 56.3"

DescrizioneNonostante sia poco splendente, l'Hydra è la più grande costellazione del cielo, che si estende per ben sette ore di ascensione retta. La parte più evidente è un gruppetto di stelle che disegnano la testa e che si trovano sul confine con il Cancer, a sud-ovest del Leo: di lì la coda si distende verso il Centaurus, finendo per giungere a toccare la Libra.

Non ci sono stelle molto luminose, eccetto Alphard ("la solitaria", in arabo), una gigante arancione. Da segnalare anche epsilon Hydrae, una doppia composta da una stella gialla e una azzurra, rispettivamente di terza e settima magnitudine.

M83Tra gli altri oggetti celesti di un certo interesse ci sono: M48, un ammasso aperto di circa un'ottantina di stelle, situato sul confine con il Monoceros; NGC 3242, una nebulosa planetaria di nona magnitudine, nota come Ghost of Jupiter perché assomiglia al pianeta Giove; M68, un ammasso globulare da osservare con strumenti di una certa potenza; e infine M83 (riprodotta qui a lato), una galassia spirale vista di fronte, tra le più brillanti del cielo australe.


Mitologia
e storia
La costellazione rappresenta il mostruoso serpente a nove teste (in cielo però ne ha una sola) che viveva nella palude di Lerna, dalla quale usciva per devastare le campagne circostanti. Nella seconda delle sue fatiche Hercules la attaccò: con la clava le sfondò le teste, ma queste ricrescevano immediatamente in numero doppio. L'eroe chiese allora aiuto al suo cocchiere Iolao, che bruciò con un tizzone ardente il moncone di ciascuna testa appena tagliata. In tal modo il mostro venne sconfitto e ucciso.

Un'altra leggenda associa questa costellazione al Crater e al Corvus (vedi la mitologia di quest'ultimo).


Torna alla pagina delle costellazioni.