Andromeda


Andromeda


Nome italianoAndromeda

Stelle
maggiori
alpha AndromedaeAlpheratzmagn. 2,1AR: 00h 08m 23.25sDec: +29 05' 25.9"
beta AndromedaeMirachmagn. 2,4AR: 01h 09m 43.91sDec: +35 37' 14.2"
gamma AndromedaeAlmachmagn. 2,3AR: 02h 03m 53.97sDec: +42 19' 47.1"
delta Andromedaemagn. 3,5AR: 00h 39m 19.68sDec: +30 51' 39.9"

DescrizioneLa costellazione di Andromeda è caratterizzata da una doppia linea curva di stelle che parte da un angolo del quadrato di Pegasus e che forma la sagoma di un grande cuneo. Si trova facilmente partendo dalla Stella Polare e attraversando la costellazione di Cassiopeia.

M31L'oggetto più rilevante della costellazione è senza dubbio la grande galassia spirale M31: trovandosi a circa due milioni di anni luce di distanza, è l'oggetto celeste più lontano visibile ad occhio nudo. A lungo ritenuta una nebulosa, la galassia di Andromeda venne riconosciuta come tale soltanto nel 1924 da Edwin Hubble. Osservandola anche con un semplice binocolo, è possibile distinguere le due galassie più piccole che l'accompagnano, M32 a sud e M110 a nord.

Tra gli oggetti interessanti da osservare al telescopio c'è sicuramente Almach, un sistema doppio composto da una gigante arancione e da una piccola stella azzurra, che tra l'altro è a sua volta una doppia (ma per vedere le sue componenti separate sono necessari strumenti di una certa potenza). Di un certo rilievo sono anche NGC 752, un grande ammasso aperto comprendente più di cento stelle di magnitudine 9 e 10, e NGC 7662, una delle nebulose planetarie più facili da osservare con piccoli strumenti.


Mitologia
e storia
Andromeda era figlia di Cepheus e di Cassiopeia. Cassiopeia pretendeva che sua figlia fosse più bella delle Nereidi, e queste, offese, si lamentarono con Poseidone che inviò un mostruoso serpente marino (rappresentato dal Cetus) a devastare il paese. L'oracolo di Zeus in Libia affermò che per allontanare tale sciagura la stessa Andromeda doveva essere sacrificata in pasto al mostro. Fu così incatenata ad un masso ai piedi di un faraglione: ed è in questa posizione che la vediamo in cielo. Ma quando il serpente si avvicinò per divorarla, Perseus lo attaccò mostrandogli la testa di Medusa e trasformandolo così in pietra.

La testa di Andromeda è rappresentata dalla stella Alpheratz, il piede da Almach, le braccia incatenate dalle linee di stelle che portano rispettivamente ad eta Andromedae (sul confine con i Pisces) e ad omicron Andromedae (presso la costellazione della Lacerta).


Torna alla pagina delle costellazioni.