Scorpius


Scorpius


Nome italianoScorpione

Stelle
maggiori
alpha ScorpiiAntaresmagn. 1,0AR: 16h 29m 24.45sDec: -26 25' 55.1"
beta ScorpiiGraffiasmagn. 2,8AR: 16h 05m 26.24sDec: -19 48' 19.3"
delta ScorpiiDschubbamagn. 2,5AR: 16h 00m 20.02sDec: -22 37' 17.9"
epsilon Scorpiimagn. 2,4AR: 16h 50m 09.93sDec: -34 17' 35.3"
eta Scorpiimagn. 3,4AR: 17h 12m 09.21sDec: -43 14' 20.2"
theta Scorpiimagn. 2,0AR: 17h 37m 19.15sDec: -42 59' 52.0"
iota1 Scorpiimagn. 3,1AR: 17h 47m 35.09sDec: -40 07' 37.1"
kappa Scorpiimagn. 2,5AR: 17h 42m 29.26sDec: -39 01' 48.2"
lambda ScorpiiShaulamagn. 1,7AR: 17h 33m 36.55sDec: -37 06' 13.5"
my1 Scorpiimagn. 3,1AR: 16h 51m 52.23sDec: -38 02' 51.0"
pi Scorpiimagn. 3,0AR: 15h 58m 51.13sDec: -26 06' 50.6"
sigma Scorpiimagn. 3,1AR: 16h 21m 11.32sDec: -25 35' 34.1"
tau Scorpiimagn. 2,9AR: 16h 35m 52.95sDec: -28 12' 57.7"
ypsilon ScorpiiLesathmagn. 2,8AR: 17h 30m 45.84sDec: -37 17' 45.0"
SAO 209318magn. 3,3AR: 17h 49m 51.53sDec: -37 02' 35.7"

DescrizioneCostellazione dello zodiaco, attraverso la quale il Sole transita durante gli ultimi giorni di novembre. Si trova a sud dell'Ophiuchus.

Lo Scorpius contiene numerose stelle brillanti, che lo rendono una costellazione molto evidente: la stella principale è Antares (dal greco, "anti Marte, rivale di Marte", per via del suo colore rosso che la fa assomigliare a questo pianeta). È una supergigante rossa davvero enorme: si stima che il suo diametro sia almeno trecento volte quello del nostro Sole. Oltre ad essere una variabile di lungo periodo, è anche una doppia, visto che ha una compagna azzurra di sesta magnitudine, abbastanza difficile da vedere.

La costellazione contiene molte altre stelle doppie. Zeta e my Scorpii sono due coppie di stelle bianco-azzurre agevolmente separabili ad occhio nudo; e ad occhio nudo si distingue anche omega Scorpii, formata da una stella bianca e da una gigante gialla. Servono invece piccoli telescopi per osservare beta, ny e xi Scorpii: quest'ultima è una multipla costituita da ben quattro stelle connesse gravitazionalmente.

Nella zona meridionale della costellazione si trovano alcuni ammassi aperti interessanti. M6, formato da una cinquantina di stelle tra cui domina una gigante rossa di sesta magnitudine: è chiamato anche Ammasso Farfalla per via della sua forma caratteristica. M7, un ammasso largo e luminoso visibile ad occhio nudo. E infine NGC 6231, composto da circa 120 stelle, in gran parte di sesta magnitudine: eccellente da osservare con un binocolo.

M4Vicinissimo ad Antares si trova M4, un grande ammasso globulare di settima magnitudine: è uno degli oggetti di questo genere più vicini a noi, giacché dista all'incirca 7000 anni luce.


Mitologia
e storia
La costellazione rappresenta lo scorpione che Artemide mandò a pungere Orion per punirlo della sua superbia.

Per i Greci questa costellazione si estendeva anche nella zona oggi occupata dalla Libra, che rappresentava le chele dello scorpione: furono i Romani, nel I secolo avanti Cristo, a disegnare la nuova costellazione e a ridimensionare così quella dello Scorpius.


Torna alla pagina delle costellazioni.